In un contesto in continuo e veloce cambiamento, che espone il settore energetico a nuovi rischi e offre nuove opportunità,

Il modello di business sostenibile di Enel valorizza le sinergie tra le diverse aree di business e il mondo esterno, al fine di trovare soluzioni per ridurre l’impatto ambientale, soddisfare le esigenze delle comunità locali e migliorare la sicurezza delle proprie persone e dei fornitori.

Grazie a tale modello, Enel è in grado di affrontare le nuove sfide della transizione energetica, non soltanto reagendo ai rischi, ma cogliendone tutte le opportunità senza ignorarne le implicazioni sociali. Per perseguire tale fine, è necessaria una visione strategica chiara, definita e di lungo periodo, che permetta di rafforzare la fiducia con cui si guarda al futuro e al ruolo di Enel, oggi come negli anni a venire, ed è necessario conoscere bene i trend per poterli anticipare.

Ulteriori fattori fondamentali sono la conoscenza del contesto in cui Enel opera e l’ascolto attivo di tutti gli interlocutori, che permettono di creare valore sostenibile nel lungo periodo coniugando crescita economica e sociale. Un approccio strategico e operativo che si fonda sul concetto di apertura, “Open Power”, dove sostenibilità e innovazione sono un binomio imprescindibile.

A cornice vi sono i princípi di etica, trasparenza, anti-corruzione, rispetto dei diritti umani e tutela della salute e della sicurezza, che da sempre caratterizzano il modo di operare di Enel e che trovano riferimento in policy e criteri di condotta validi per tutto il Gruppo.

Il modello che promuove lo sviluppo sostenibile è pienamente in linea con le indicazioni del Global Compact delle Nazioni Unite, di cui Enel è membro attivo dal 2004, che ribadiscono l’importanza di una sempre maggiore integrazione della sostenibilità nelle scelte strategiche aziendali. A conferma della rilevanza di tale approccio, da giugno 2015 l’Amministratore Delegato di Enel è membro del Consiglio di Amministrazione del Global Compact.

Elemento chiave dell’approccio descritto è l’adozione degli indicatori di sostenibilità ESG (Environmental, Social and Governance – ambientali, sociali e di governance) all’interno di tutta la catena del valore, non solo per dare conto dei risultati raggiunti, ma soprattutto per anticipare le decisioni e sviluppare un atteggiamento proattivo, in linea con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goal, SDG) al 2030 delle Nazioni Unite. Enel si impegna costantemente a gestire e misurare la propria performance su tutti gli aspetti, considerando le tematiche economiche, di business ed ESG nella rendicontazione delle proprie attività e nella definizione degli obiettivi sottesi alla propria strategia.