Enel secondo i media

Enel monitora costantemente la percezione del Gruppo sulla stampa, radio, TV e web locale, nazionale e internazionale, sia generalista sia specializzata. L’atteggiamento nei rapporti con la stampa nazionale e internazionale è da sempre aperto e positivo, una modalità ampiamente riconosciuta dai cronisti.

Tra gli aspetti maggiormente valorizzati nel corso dell’anno come positivi dai media sia nazionali sia internazionali vi sono tematiche di business legate in particolare all’innovazione, alla mobilità elettrica, alla comunicazione finanziaria, allo sviluppo delle rinnovabili, alle linee principali del Piano Strategico e al lancio del nuovo brand Enel X dedicato a soluzioni energetiche innovative.

Dal punto di vista dei media italiani grande rilevanza è stata data ai temi sopra descritti e alla riconferma dei vertici aziendali, mentre le testate economiche hanno seguito con interesse le varie fasi del riassetto delle società del Gruppo in Sud America e la prima emissione di green bond, a gennaio, oltre a quelle di bond tradizionali sul mercato americano. Sul fronte dell’innovazione e della sostenibilità si segnalano le attività di scouting e collaborazione con le startup, l’apertura dell’Innovation Hub a San Francisco, lo sviluppo della tecnologia V2G e la sperimentazione avviata a Genova presso l’Istituto Italiano di Tecnologia. Inoltre, i media hanno dato risalto alla promozione dell’alleanza per l’economia circolare presentata presso la sede di Confindustria a novembre, alle attività legate al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU e all’accordo siglato con Bonifiche Ferraresi per la realizzazione del primo distretto agricolo smart. I progetti “Fare scuola” e “Viva gli anziani!”, promossi e sostenuti da Enel Cuore, hanno avuto risalto sui media, insieme al bando “Terre colte” per la valorizzazione dei terreni incolti.

Nell’ambito delle attività e degli accordi per lo sviluppo della mobilità elettrica è stato dato ampio risalto al lancio del piano nazionale per la realizzazione di un’infrastruttura di ricarica presentato a Vallelunga, all’installazione delle stazioni di ricarica fast nelle strade extraurbane del progetto europeo EVA+ e alla partecipazione in qualità di partner tecnologico alla Formula E con la tappa romana del campionato delle monoposto elettriche.

La stampa internazionale ha evidenziato in maniera positiva gli interventi dell’AD a eventi internazionali quali il World Economic Forum di Davos a gennaio, il Sustainable Energy for All Forum a New York ad aprile, il Forum Internazionale Economico di San Pietroburgo a giugno, il Forum Ambrosetti a Cernobbio e BNEF Future of Energy Summit a Londra a settembre, la partecipazione a novembre alla conferenza sulla transizione energetica al Parlamento europeo e l’evento eurelectric sulla vision per il settore elettrico a dicembre. Prosegue ed è cresciuto l’interesse della stampa internazionale per l’impegno di Enel nel campo dell’innovazione e dello sviluppo di nuove tecnologie, nonché le iniziative nel campo dell’e-mobility.

La stampa internazionale ha continuato a mostrare grande attenzione per i successi di Enel nel settore delle energie rinnovabili, a partire dall’aggiudicazione di gare in Russia, Spagna, Argentina, Messico, Cile, Brasile, Canada ed Etiopia, oltre che per l’avvio della costruzione e l’entrata in esercizio di diversi impianti. A livello di comunicazione finanziaria, hanno ricevuto accoglienza molto positiva la presentazione del Piano Strategico 2018-2020, l’emissione di due bond sul mercato e di un green bond, come anche l’upgrade del rating di Enel da parte di Standard & Poor’s avvenuto a fine anno.

Brand equity e strategia digitale

Dal 2016 la strategia Open Power presenta il Gruppo Enel come innovativo, sostenibile e all’avanguardia: un gruppo attivo lungo tutta la filiera dell’energia che pone l’“apertura” al centro dell’approccio strategico e operativo. Open Powersignifica valorizzare l’infrastruttura condividendo conoscenze per ampliarne gli usi, collaborare con i clienti, i partner e gli altri stakeholder. Enel ha poi compiuto nei primi mesi del 2018 un ulteriore passo di comunicazione con il concept creativo “What’s your power”, creando un ecosistema valoriale con al centro il dialogo con il cliente. La conoscenza e la diffusione del brand avvengono attraverso attività commerciali e di promozione dello sport e della cultura che da sempre contraddistinguono Enel.

Nel 2017 Enel ha continuato la partnership con Formula E in qualità di Official Power Partner del primo campionato automobilistico delle monoposto elettriche e iniziativa di change management globale per promuovere la mobilità sostenibile. Enel ha gestito la propria microgrid in ognuna delle 10 location della terza stagione del campionato, portando a ogni evento le tecnologie tipiche di una smart grid: smart meter per il monitoraggio dei consumi del campionato in tempo reale, integrazione delle fonti rinnovabili e innovativi sistemi di storage per il paddock delle macchine.

Enel ha inoltre trasformato il doubleheader del campionato a New York City in un evento carbon neutral, compensando le emissioni di CO2 con la produzione rinnovabile dell’impianto eolico di Stipa Nayaa di Enel Green Power in Messico. Insieme Enel e Formula E cambiano la percezione del motorsport e dell’utilizzo di energia, promuovendo la mobilità pulita per le città sostenibili, affrontando insieme alcune delle più grandi sfide del mondo.

Enel monitora la propria brand equity nei diversi Paesi in cui opera, al fine di conoscere e comprendere sempre di più i propri clienti. Le principali attività riguardano il monitoraggio periodico della presenza delle aziende del Gruppo nei media (giornali e audiovisivi, radio, TV e media online), la misurazione dell’immagine percepita analizzando le caratteristiche del marchio e la loro evoluzione nel tempo, nonché l’analisi di tematiche specifiche legate al marchio stesso.

Al fine di supportare e aumentare l’efficacia delle attività di comunicazione digitale nel corso dell’anno sono stati coinvolti più di 50 influencer internazionali provenienti da diversi settori, dallo sport al giornalismo, alla tecnologia. Il sito istituzionale, www.enel.com, raccoglie le principali attività e i risultati del Gruppo permettendo alle diverse categorie di stakeholder di essere costantemente aggiornati. In particolare, i principali progetti di sostenibilità e innovazione sono riportati nella sezione “Storie” del sito www.enel.com, mentre i dati relativi alle informazioni non finanziarie e all’analisi delle priorità sono presenti nella sezione “Investitori”.

Social media

Canali

TwitterFacebook

LinkedInYouTube

InstagramWeb

Premi e riconoscimenti

Enel nel corso del 2017 si è aggiudicata diversi premi e riconoscimenti, tra cui: Fortune - Change the World: Fortune ha ancora una volta inserito il gruppo nell’annuale classifica “Change the World” che individua i 50 Gruppi globali che sono in grado, attraverso un approccio sostenibile al business, di dare un contributo al miglioramento delle condizioni di vita sul Pianeta. Nella classifica guidata da J.P. Morgan Chase, Enel – unica società italiana e unica utility globale nel ranking stilato dalla prestigiosa rivista americana – si colloca in ventesima posizione, precedendo aziende del calibro di Unilever, Microsoft, Dell e IBM. Tra le motivazioni per cui Fortune ha inserito ancora una volta Enel nella classifica l’impegno concreto del Gruppo verso la riduzione delle emissioni, nonché i suoi tanti progetti legati all’innovazione (V2G), alla sostenibilità e a impianti innovativi come il geotermico Cerro Pabellón in Cile.

Premio Prever 2016 per la prevenzione dei rischi sul lavoro: Enel ha ricevuto il premio Prever del Consiglio generale per le Relazioni industriali e le Scienze del lavoro spagnolo (Consejo General de Relaciones Industriales y Ciencias del Trabajo - CGRICT), per la categoria internazionale. Il riconoscimento certifica i risultati ottenuti nell’ambito della prevenzione dei rischi e della tutela della salute.

Industry Awards 2017: l’impegno di Enel nel progresso digitale e nell’Open Innovation è stato riconosciuto nel 2017 con l’assegnazione del “Business Model Transformation Award” nel corso della quarta edizione della World Open Innovation Conference, uno dei più rilevanti appuntamenti mondiali in tale ambito, organizzato a San Francisco dal Garwood Center for Corporate Innovation e dalla Haas School of Business dell’Università di Berkeley in California.

Governance Advisors Digital Awards (GADA): Enel ha ricevuto il premio Governance Advisors Digital Awards volto a individuare le imprese con il più alto grado di digitalizzazione. Il premio/certificazione è stato conferito a giugno 2017 dal Governance Advisors in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano, Nedcommunity, l’Associazione Italiana degli Internal Auditors (AIIA) e con il patrocinio di Confindustria Digitale.

AssoChange Award 2017: Enel ha vinto la sesta edizione del premio AssoChange, dedicato al change management. Il riconoscimento è stato assegnato a Enel per la sua capacità nel promuovere e realizzare iniziative volte a sviluppare una cultura interna sempre aperta all’innovazione e alla ricezione d’idee, progetti e tecnologie, attingendo a un ampio ecosistema esterno di innovazione, e premiando l’imprenditorialità, la gestione del rischio e degli errori.

Integrated Governance Index 2017: Enel si è posizionata tra le prime 3 compagnie italiane, sulle top 100 quotate a Piazza Affari, in termini di integrazione dei princípi di sostenibilità all’interno della strategia aziendale. Il premio/certificazione Integrated Governance è stato conferito da TopLegal ed ETicaNews, con il supporto di Methodos, Nedcommunity e Sodali.

Aequales ranking per la gender equality: a luglio 2017 le società colombiane Codensa ed Emgesa si sono posizionate tra le migliori compagnie colombiane per aver adottato le best practice per la promozione della gender equality. Aequales ranking promuove l’empowerment delle donne sul posto di lavoro colombiano mediante la valutazione delle imprese sotto 4 diversi profili: struttura organizzativa, management degli obiettivi per la gestione dell’uguaglianza di genere, cultura aziendale e gestione dei talenti.

Premi e riconoscimenti